Recensioni Migliori Smartwatch 2022

Nel 2022, il mercato degli smartwatch dovrebbe valere 27,5 miliardi di dollari. Rispetto ai 17,5 miliardi di dollari del 2020. I primi tre marchi di smartwatch sono Fitbit, Apple e Samsung.

Ci aspettiamo che tutti i grandi nomi dei dispositivi, dal Galaxy Watch 5 all’Apple Watch Series 8, appaiano nei prossimi mesi.

Inoltre, la comparsa del primo smartwatch di Google – il Google Pixel Watch – ha il potenziale per scuotere il mondo degli smartwatch Android.

Google Pixel
Arrivo previsto: autunno 2022

Dopo anni di attesa, il Google Pixel Watch è ufficiale e sarà lanciato nell’autunno del 2022.

Il primo smartwatch progettato e costruito da Google è stato presentato all’I/O 2022, ma i dettagli sono ancora un po’ scarsi su ciò che esattamente avremo.

Google ha rivelato che il Pixel Watch è realizzato in acciaio inossidabile riciclato, che dovrebbe conferirgli una sensazione di qualità superiore, ed è dotato di bande a sgancio rapido per una facile personalizzazione.

Fitbit gestirà gli elementi di fitness tracking dello smartwatch, offrendo il rilevamento dei passi e delle attività, la frequenza cardiaca 24/7 e la metrica Active Zone Minutes.

Wear OS 3.0 offrirà applicazioni, un Google Wallet migliorato con pagamenti e l’assistente vocale dell’azienda, oltre a una nuova funzione SOS.

Ci sarà anche una versione cellulare e il Pixel Watch girerà su una versione “migliorata” di Wear 3.0, con un’interfaccia utente rinnovata.

Il lancio dello smartwatch è previsto per “questo autunno”, insieme allo smartphone Pixel 7, quindi dovremo aspettare fino ad allora per avere informazioni più dettagliate.

Apple Watch Serie 8
Arrivo previsto: settembre 2022
L’Apple Watch Series 8 è previsto per settembre 2022 e le indiscrezioni non mancano.

È improbabile che ci sia un cambiamento nel design dopo che la Serie 7 ha presentato un nuovo display più grande, ma potremmo vedere un nuovo sensore della temperatura corporea, che secondo quanto riferito è stato trattenuto dalla scorsa generazione.

Tuttavia, sembra che questa volta non avremo il rilevamento della pressione sanguigna o del glucosio.

Apple Watch SE 2
Arrivo previsto: settembre 2022

L’Apple Watch SE originale è stato lanciato nel 2020 ed è stato ignorato nel keynote dell’anno scorso, quindi un aggiornamento a settembre sembra scontato.

Secondo le indiscrezioni, l’Apple Watch SE 2022 manterrà lo stesso design della cassa e le dimensioni di 40mm/44mm – quindi la forma e le dimensioni più vecchie rispetto alla Serie 7/8.

Ma presumibilmente otterrà il display always-on, che era stato omesso dall’originale.

E, cosa davvero sconvolgente, le indiscrezioni affermano che l’ECG arriverà sull’Apple Watch SE 2 – la prima volta che sarà disponibile al di fuori dello smartwatch di punta di Apple.

Samsung Galaxy Watch 5
Arrivo previsto: 10 agosto 2022

Anche il Samsung Galaxy Watch 5 è previsto per il prossimo autunno e potrebbe apportare alcuni cambiamenti significativi rispetto al Watch 4.

Si vocifera che ci saranno due dimensioni del Galaxy Watch 5 standard, con versioni da 40 e 44 mm in programma per il lancio.

Sembra che il Galaxy Watch Classic sarà abbandonato, a favore di una versione Galaxy Watch 5 Pro da 46 mm, che si dice avrà una batteria massiccia da 572 mAh. Si dice anche che il Galaxy Watch abbandonerà l’iconica lunetta girevole.

Si dice anche che Samsung aggiungerà un sensore di temperatura al suo prossimo smartwatch.

Xiaomi Mi Band Pro 7

L’esistenza dello Xiaomi Mi Band 7 Pro è confermata, anche se per ora è stato rilasciato solo in Cina.

Si tratta di un cambiamento radicale nella forma rispetto al Mi Band 7 standard, ed è più un ibrido tra smartwatch e fitness tracker.

Il volto è molto più squadrato e ricorda più il Huawei Band 7 o il Watch Fit 2 che il Mi Band standard.

Il display AMOLED da 1,64 pollici ha una risoluzione di 280 x 456 px con 326 ppi. Rispetto ai 192 x 490px dello Xiaomi Mi Band 7 normale.

Il GPS integrato lo rende un partner naturale per gli allenamenti, grazie anche alle 117 modalità di allenamento, tra cui 10 allenamenti di corsa.

È presente anche una batteria più grande da 235 mAh, che però dovrebbe offrire solo 12 giorni di “uso regolare” o 6 giorni di uso intenso.

Montblanc Summit 3

Il Montblanc Summit 3 sarà il primo smartwatch non Samsung a funzionare con Wear OS 3.0, l’ultima versione del sistema operativo di Google, e sarà disponibile per gli utenti di smartphone Android e iOS.

È dotato di una cassa da 42 mm, di un display AMOLED da 1,28 pollici con una risoluzione di 416 x 416 pollici.

Montblanc afferma di aver migliorato l’esperienza di fitness tracking e di poter seguire gli allenamenti dall’orologio stesso. Tuttavia, sembra che il fitness tracking non sia gestito da Fitbit, come abbiamo visto sul Google Pixel Watch.

È presente un sensore di frequenza cardiaca, un barometro e un accelerometro, ma non sembra esserci un GPS dedicato per il monitoraggio degli allenamenti all’aperto. È resistente all’acqua fino a 50 metri grazie alla classificazione 5ATM.

Il monitoraggio della salute comprende la misurazione dei passi, del sonno e dell’ossigeno nel sangue.

Per quanto riguarda la durata della batteria, non ci sono dettagli chiari, ma pensiamo che sia lecito supporre che si tratti comunque di un solo giorno.

Amazfit Bip 3

Non abbiamo ancora dettagli ufficiali sull’Amazfit Bip 3, ma è stato lanciato in Brasile ed è disponibile su Amazon.

Il Bip 3 offre un design leggermente modificato rispetto al Bip U Pro, con un display TFT da 1,69 pollici più grande. Si tratta di un pannello di qualità inferiore rispetto al full AMOLED che si trova sugli smartwatch più costosi.

Il Bip 3 ha una cassa di 44 mm e uno spessore di soli 7,6 mm.

È dotato di un cardiofrequenzimetro PPG e di un GPS integrato. Questo significa che è un discreto compagno di allenamento e uno degli smartwatch con GPS più economici che si possano trovare sul mercato.

La resistenza all’acqua è di 5ATM, quindi è valido fino a 50 metri, e vanta anche il rilevamento del nuoto integrato, oltre a più di 60 profili sportivi.

La batteria ha un’autonomia di 11 giorni, che dovrebbe durare una settimana con un uso intenso.

 

Huawei Watch D
ARRIVO PREVISTO: 2022

Huawei Watch D

Lo smartwatch Huawei Watch D, incentrato sulla salute, sembra destinato a un lancio europeo, dopo il lancio in Cina avvenuto a dicembre.

Lo smartwatch è il dispositivo di monitoraggio della salute più avanzato dell’azienda, ma finora non è uscito dalla patria di Huawei, ma è stato presentato in occasione di un grande evento stampa a Milano nel maggio 2022.

Tuttavia, è soggetto all’approvazione delle autorità di regolamentazione europee per le funzioni sanitarie avanzate.

Il Huawei Watch D è dotato di monitoraggio della pressione sanguigna e di ECG, oltre che di GPS, frequenza cardiaca e di tutte le consuete funzioni di monitoraggio della salute di Huawei.

Il monitoraggio della pressione arteriosa è gestito tramite bracciali gonfiabili da applicare sotto il cinturino, un’implementazione un po’ strana.

Il Huawei Watch D è dotato di un cardiofrequenzimetro TruSeen 5.0 a 8 LED e di un sensore SpO2 e può tenere sotto controllo condizioni come l’arteriosclerosi, l’aritmia e l’apnea notturna.

In termini di design, il Watch D utilizza un ampio schermo AMOLED da 1,64 pollici con risoluzione 456 x 280 e 326 PPI, ed è dotato di resistenza all’acqua e alla polvere IP68.

Il Watch D è dotato di 70 modalità di tracciamento degli sport e di un chip GPS per il monitoraggio degli allenamenti all’aperto, che lo rendono un dispositivo completo per la salute e il fitness.

Il motivo di questo annuncio silenzioso è che Huawei sta cercando di ottenere l’approvazione normativa necessaria per il lancio del dispositivo in Europa.

 

Movano Ring

Non è affatto uno smartwatch, ma il Movano Ring, presentato al CES 2022, ha sicuramente suscitato il nostro interesse.

Innanzitutto è rivolto alle donne, quindi è molto più elegante di qualsiasi cosa abbiamo visto prima. L’Oura 3 non è un brutto dispositivo, ma è evidente e ingombrante sul dito ed è più difficile da indossare per le donne.

Dovremmo vedere Movano Ring indossato per avere un’idea reale dei risultati raggiunti dall’azienda in termini di design, ma l’anello incompleto sembra molto più interessante di altri rivali.

Movano Ring misurerà la frequenza cardiaca, la variabilità della frequenza cardiaca (HRV), il sonno, la frequenza respiratoria, la temperatura e l’ossigeno nel sangue.

Il dispositivo sarà presentato al CES 2022, ma non sarà commercializzato prima della seconda metà dell’anno. Come abbiamo visto più volte, tra il CES e le date di uscita possono accadere molte cose, quindi non scommettiamo che l’anello Movano ne uscirà indenne.

 

Huawei Watch 3 Pro

Huawei Watch 3 Pro New è stato lanciato con una nuova versione di Harmony OS 3 e riporta lo smartwatch in cima alla catena alimentare di Huawei.

La novità principale è la funzionalità ECG, che come ricorderete è stata lanciata all’inizio dell’anno sull’orologio GT 3 Pro.

Huawei ha ottenuto l’autorizzazione per l’ECG in una serie di paesi, anche se siamo ancora in attesa dell’approvazione in Europa e nel Regno Unito. Non dimentichiamo che Huawei non ha mai lanciato ufficialmente il dispositivo negli Stati Uniti, quindi non c’è alcuna possibilità che arrivi anche lì.

L’azienda ha inoltre lanciato la navigazione turn-by-turn, tramite Baidu Maps e AutoNavi Maps sulla piattaforma HarmonyOS 3.

Per il resto, le cose sono abbastanza simili a quelle della generazione precedente. Come il Watch 3 Pro, la nuova versione vanta una cassa over-size da 48 mm, disponibile nelle versioni Fashion e Premium. Entrambe sono dotate di uno schermo touchscreen AMOLED da 1,43 pollici, con una risoluzione di 466 x 466 pixel e un cinturino da 22 mm.

Oppo Watch 3
Arrivo previsto: 10 agosto

L’Oppo Watch 3 è già stato confermato e sarà il primo ad arrivare con il nuovo chip Qualcomm Snapdragon W5 a bordo.

Questo permette agli smartwatch di sfruttare il co-processore di Qualcomm per migliorare le prestazioni e la durata della batteria.

Non si sa molto delle caratteristiche specifiche, ma si vocifera di un rapporto schermo/corpo elevato e di un ECG che potrebbe essere gestito da un chip Apollo 4 Plus, che passerà il testimone al co-processore Snapdragon W5.

 

Garmin Vivoactive 4S Music | Recensioni Prezzo

Da quando gli smartwatch sono arrivati sul mercato, Garmin ha fatto grandi uscite per mettersi al passo con i suoi concorrenti più vicini e considerarsi come una delle migliori aziende…

Amazfit Stratos 3 Recensioni e caratteristiche

L’ascesa di Xiaomi è inarrestabile nel mondo della telefonia, ora sta scommettendo sugli indossabili con il lancio del suo marchio Huami, che è dedicato alla progettazione e produzione di smartwatch…