Come fanno gli smartwatch a monitorare il sonno?

Gli smartwatch e gli activity tracker possono aiutare a monitorare il sonno e a riconoscere i modelli di sonno. Questi dispositivi possono anche segnalare le interruzioni del sonno e fornire grafici e rapporti di facile lettura. Molti di essi sono dotati di sensori che consentono di misurare e monitorare il sonno durante il giorno.

 

Gli activity tracker tracciano il sonno

Gli activity tracker sugli smartwatch possono aiutare a dormire meglio. Questi dispositivi possono monitorare la frequenza cardiaca a riposo, il rumore ambientale e il russare. Possono anche aiutare a capire come i diversi fattori ambientali influenzano il sonno. Questi dispositivi possono essere costosi, a seconda delle funzioni desiderate.

La maggior parte degli activity tracker sugli smartwatch rileva il sonno grazie a sensori integrati. Il dispositivo interpreta poi i dati con un algoritmo. I modelli di base sono semplici e si basano sulla frequenza cardiaca e sul movimento per misurare il sonno, ma i modelli più avanzati possono misurare più fattori. Ad esempio, un sleep tracker avanzato può rilevare il rumore ambientale, la temperatura della stanza e altri fattori che possono influire sulla qualità del sonno.

Alcuni sleep tracker indossabili sono ingombranti e scomodi. Tuttavia, Oura Ring Generation 3 è leggero e può essere indossato durante il giorno. Il suo design minimalista lo rende uno degli sleep tracker più attraenti sul mercato. Anche Bip U Pro di AmazFit è leggero ed elegante, ideale per essere indossato tutti i giorni. Le sue dimensioni ridotte non interferiscono con gli allenamenti.

Gli activity tracker degli smartwatch possono anche monitorare il sonno grazie all’uso di sensori a fotorilevamento. Questi dispositivi possono misurare i livelli di ossigeno nel sangue, il volume del sangue e la variabilità della frequenza cardiaca. Interpretando questi dati, i fitness tracker possono aiutare a migliorare la salute fisica e mentale.

Gli activity tracker sugli smartwatch possono aiutare a migliorare la qualità del sonno. Diverse aziende hanno rilasciato smartwatch con funzioni di tracciamento del sonno. Alcuni sono più precisi di altri. Alcuni di questi smartwatch hanno un sensore SpO2 integrato che rileva i disturbi respiratori. Alcuni di questi dispositivi tracciano anche il movimento, quindi sono utili per chi soffre di apnea notturna.

Anche se gli activity tracker degli smartwatch possono tracciare il sonno, la loro precisione può essere bassa. Inoltre, gli sleep tracker sono soggetti a prestazioni inferiori nei soggetti insonni, che spesso rimangono molto immobili a letto, e sono quindi difficili da misurare durante il sonno. Inoltre, l’attenzione ossessiva ai dati del sonno può disturbare il sonno. In effetti, gli scienziati hanno persino chiamato questo disturbo “ortosomnia”.

Le tecnologie del sonno di largo consumo sono poco costose e possono monitorare il sonno senza l’ausilio di un computer. Possono aiutare a migliorare la qualità del sonno e a ridurre i rischi per la salute. Questi dispositivi sono disponibili in varie dimensioni e fasce di prezzo, in modo da poter scegliere in base alle proprie esigenze e al proprio budget.

 

Fitbit traccia la frequenza respiratoria

Il Fitbit tiene traccia della frequenza respiratoria mentre si dorme, consentendo di monitorare la qualità del sonno. Lo fa utilizzando la variabilità della frequenza cardiaca e stimando quante ore siete svegli durante ogni fase del sonno. Se avete dubbi sull’accuratezza dei dati del Fitbit, potete consultare un medico.

Durante la notte, il corpo attraversa quattro diverse fasi del sonno. La prima metà della notte è caratterizzata dal sonno profondo, mentre la seconda metà è caratterizzata dal sonno REM. Il tracker Fitbit è in grado di stabilire quando si è raggiunto ogni stadio analizzando la variabilità della frequenza cardiaca, che fluttua durante le diverse fasi del sonno.

Oltre a registrare la frequenza cardiaca e respiratoria, il Fitbit tiene traccia della temperatura della pelle. Questo può aiutare a rilevare la febbre e l’ovulazione. Traccia anche la qualità del sonno, suddividendolo in fasi più profonde e più leggere. Può anche tracciare la durata delle mestruazioni, in modo da individuare gli schemi del ciclo.

Durante la notte, la maggior parte delle persone trascorre circa il 50-60% del tempo in sonno leggero. Solo il dieci-quindici per cento circa è in sonno profondo e il venti-venti per cento passa il tempo in fase REM. Queste percentuali variano a seconda dell’età e del sesso, ma la maggior parte delle persone rientra in questi intervalli in un periodo di 30 giorni.

Il Fitbit traccia la frequenza respiratoria durante il sonno, ma ha dei limiti. Ad esempio, il sensore potrebbe non essere sufficientemente a contatto con la pelle per fornire risultati accurati. Oppure il cinturino può essere troppo largo e quindi non riesce a leggere bene la frequenza respiratoria. Questi fattori influiscono sull’accuratezza del monitoraggio della frequenza respiratoria del Fitbit.

 

Galaxy Watch Active2 traccia il movimento

Il Samsung Galaxy Watch Active2 tiene traccia del sonno e può misurare le varie fasi del sonno, tra cui il sonno profondo e il sonno REM. Analizzando la frequenza cardiaca e il movimento durante il sonno, può fornire indicazioni sulla qualità del sonno. Inoltre, consente di comunicare con i medici sui problemi del sonno e di migliorare la qualità del sonno.

Il Galaxy Watch Active 2 di Samsung ha un cardiofrequenzimetro e un sensore per l’elettrocardiogramma. Tuttavia, il monitor ECG non funziona bene da oltre un anno. Per far funzionare nuovamente il monitor ECG, è necessario aggiornare il software dell’orologio. Non funziona correttamente se non viene aggiornato regolarmente.

Oltre a misurare la frequenza cardiaca, il Galaxy Watch Active2 tiene traccia del sonno rilevando se l’utente è sveglio o in stato di sonno profondo. Mentre si è svegli, l’orologio misura anche la frequenza cardiaca, la SpO2 e rileva il russare. I dati provenienti da questi sensori possono essere scaricati nell’app Health per ulteriori analisi. L’app dispone anche di una guida al sonno integrata che aiuta a migliorare le abitudini del sonno.

Oltre a rilevare la frequenza cardiaca e i movimenti del polso, il Galaxy Watch Active2 misura anche i livelli di ossigeno nel sangue durante il sonno. Questa funzione non è abilitata di default, ma può essere attivata impostando l’app Samsung Health sul telefono. L’app apre la sezione Misurazioni, quindi selezionare le impostazioni appropriate.

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 è disponibile in due dimensioni e tre colori.

Il Samsung Galaxy Watch Active 2 è dotato di traduzione vocale e di testo in tempo reale. Supporta più di 16 lingue. Include anche un’applicazione autonoma per la riproduzione di YouTube. Lo schermo è nitido e ha buoni angoli di visione. L’orologio è anche resistente all’acqua e può essere indossato senza custodia. È facile da pulire e da mantenere.

Jawbone UP tiene traccia della frequenza cardiaca
Se siete alla ricerca di un fitness tracker in grado di monitorare il sonno e la frequenza cardiaca, il Jawbone Up è un’ottima scelta. Con il suo design piccolo, può essere agganciato al polso o alla cintura. Ha diversi colori e un sensore rigido in alluminio. Presenta inoltre un motivo a chiazze sulla parte superiore del modulo, che lo fa assomigliare a una sedia o a un cuscino imbottito.

Il Jawbone Up3 è stato aggiornato con nuove funzioni. Il dispositivo è ora in grado di rilevare la frequenza cardiaca sia durante il giorno che durante il riposo. Si tratta di un’aggiunta importante perché in precedenza il Jawbone Up3 rilevava la frequenza cardiaca solo durante il sonno. Questa funzione consentirà agli utenti di avere un quadro più chiaro delle variazioni della frequenza cardiaca nel corso della giornata. L’Up3 dispone anche di un allenatore intelligente che fornisce consigli personalizzati per migliorare la salute e il benessere dell’utente.

L’Up3 utilizza sensori rivestiti di metallo per misurare la frequenza cardiaca. Si tratta di una differenza rispetto ai sensori ottici utilizzati da Apple Watch e Fitbit. Gli elettrodi di Jawbone consumano meno energia e quindi durano più a lungo. Tuttavia, a differenza delle fasce Fitbit, Jawbone non offre il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca.

Il Jawbone UP è ancora disponibile su Amazon e BestBuy. Sarà disponibile anche nei negozi nelle prossime settimane. Attualmente il Jawbone UP2 è disponibile su Amazon, BestBuy e Target. È disponibile anche un’applicazione Android per l’UP.

Il Jawbone Up3 dispone di un numero maggiore di sensori rispetto a qualsiasi altro fitness band precedente. Sebbene non disponga di uno schermo, la chiusura simile a un orologio dovrebbe aiutare a tenerlo al polso anche durante gli esercizi più impegnativi. Dispone di sensori per la frequenza cardiaca, la temperatura e la bioimpedenza e riconosce anche il sonno REM.

Se volete saperne di più sul vostro sonno, il Jawbone UP è un’ottima scelta. Può monitorare la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria, la temperatura corporea e la risposta galvanica della pelle. Tutte queste informazioni possono aiutare a capire come dormire meglio.

 

Ultimo aggiornamento 2022-09-26 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API